Go to Top

La realtà nascosta delle ragazze che si tagliano

Purtroppo è un fenomeno piuttosto diffuso, e non molto conosciuto dalle famiglie. Il tagliarsi, il procurarsi delle lesioni nelle braccia, nelle gambe o anche nella pancia, è un fenomeno prevalentemente femminile.

Spesso è un qualcosa che rimane nascosto, e sopratutto rimane nascosto il motivo per cui lo si fa. Ovviamente il tagliarsi è il segno di una sofferenza psicologica, una sofferenza che travalica i confini, una sofferenza che arriva a segnare il corpo. Ciò che è anche poco conosciuto è questo: le pazienti che si tagliano, “spesso” non si procurano un male, ma dal loro punto di vista si danno un sollievo. Tagliarsi, il vedere la lacerazione, vedere il sangue che esce, diventa un modo “per stare un po’ meglio”, almeno nei momenti del taglio. Tagliarsi, significa anche andare contro le volontà della famiglia, e le convenzioni sociali. Tagliarsi diventa un segreto che spesso viene confidato solamente alle amiche più fidate, o ad altre ragazze che si tagliano anche loro.

, , , , ,

About Moreno Mattioli

Psicologo e psicoterapeuta. Opero da diversi anni a Varese presso il mio studio professionale in via Piatti 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *