Go to Top

Le mie Pubblicazioni

paradisi artificiali

Paradisi Artificiali

Il libro

L’abuso di sostanze, nelle sue varie connotazioni, è un fenomeno tipicamente contemporaneo e dalle proporzioni epidemiche. Attraverso la lente psicoanalitica, la tossicomania viene collocata nell’odierna società, tempo e luogo in cui personalità narcisistiche trovano nella soluzione offerta dalle sostanze rifugio per un dolore mentale insopportabile ed in-elaborabile. Per la psicoanalisi moderna, sia da un punto di vista teorico che clinico, è il momento per lanciare la sfida alla loro cura ponendosi quale interlocutore valido, autorevole ed efficace.

 

Gli autori

Stefano Pozzoli, psicologo clinico, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica. Dottore di Ricerca in Psicobiologia, è attualmente docente presso l’Università degli Studi di Pavia dove tiene il corso di Psicopatologia delle Dipendenze (corso di Laurea in Psicologia) e dove nel 2007 è stato ideatore e coordinatore con M. Fea del corso di Perfezionamento sulla Psicopatologia delle Dipendenze. Ha insegnato presso l’università degli studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia fino al 2007 e ha tenuto seminari sia presso l’Università Cattolica di Milano che di Padova. Ha lavorato come psicoterapeuta per diversi anni presso il Ser.d (Servizio dipendenze) dell’ASL di  Pavia e presso la Casa Circondariale di Pavia.

Moreno Mattioli, Psicologo Clinico, esperto nella gestione e funzionamento delle Comunità Terapeutiche applicate alla cura e trattamento delle patologie gravi.

 

Contenuti

Capitolo 1 – L’evoluzione storica del concetto di abuso (di Giorgia Fracca e Michele Rugo) Cenni storici, Il tossicomane contemporaneo, Dal disagio della civiltà al disagio della postmodernità

Capitolo 2 – Psicoanalisi e tossicodipendenze (di Stefano Pozzoli) Le ragioni dell’approccio psicoanalitico nella tossicomania, Drogarsi di quasi-morte:il piacere nel masochismo, L’oggetto-trauma del tossicomane, l’uso dell’oggetto e l’illusione di dominio

Capitolo 3 – Problemi diagnostici nella tossicodipendenza (di Stefano Pozzoli e Roberto Pozzetti) Oggetto prismatico e messa a fuoco diagnostica, La funzione degli stupefacenti nelle nevrosi, Il tossicomane che compensa una psicosi, La droga nelle personalità contemporanee, I tratti perversi del consumatore di droghe

Capitolo 4 – Note sugli abusi di sostanze psicoattive (di Francesco Giglio) L’inconscio fuori, Il discorso del capitalista, Superbia, dipendenza e mancata assimilazione del segno d’amore da parte dell’Altro, Le dipendenze vitali e quelle patologiche, Il maschile e il femminile del sintomo contemporaneo, Indebolimento del registro simbolico

Capitolo 5 – Il setting nel trattamento dei pazienti tossicomani (di Stefano Pozzoli)

Capitolo 6 – La Psicoterapia Psicoanalitica nei contesti Istituzionali orientata secondo il modello dell’Integrazione Funzionale (di Moreno Mattioli) Una premessa teorica, Le basi per l’integrazione funzionale, Orientamento per un trattamento integrato, L’importanza del comportamento, Comportamento sostitutivo d’abuso, La costruzione del setting per una psicoterapia orientata psicoanaliticamente, Il setting per la psicoterapia individuale dei pazienti in Doppia Diagnosi e delle Psicosi, L’inizio del trattamento, Psicoterapia di Gruppo all’interno delle istituzioni, Setting  e funzionamento del gruppo con pazienti borderline, Il gruppo con pazienti psicotici

Capitolo 7 – L’alcolismo fra legame sociale ed ansia (di Roberto Pozzetti) L’alcol nella storia: rimedio e veleno, L’alcolismo nella civiltà occidentale, Perché l’alcolista è più spesso maschio?, Una società edonistica, L’alcol vela l’angoscia, Il vino nei testi di Freud, L’alcolista mette in scacco l’operatore, La pulsione come anti-amore, L’etilista attraverso gli alcolici instaura un legame sociale, Dopo l’alcolismo: ansia e fobie, Un esempio clinico: il caso di Dario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *